NOI SIAMO STORIE

Sonia Bergamasco, e il mestiere dell’attrice.

Siamo storie, contenute in quei venti centimetri complicati dietro ai nostri occhi,

linee disegnate da tracce lasciate dal rimescolarsi delle cose del mondo,

e orientate a predire accadimenti verso il futuro…

Un incontro aperto al pubblico, in uno spazio dedicato al corpo e alle sue possibilità più segrete.

Il mestiere dell’attore (dell’attrice) come viaggio e come cura, attraverso alcuni frammenti di lettura (Vasilij Grossman e Carlo Rovelli), in un dialogo a due voci per tendere i fili della memoria e intrecciarli al presente.